Dove siamo

Situato proprio nel cuore del Salento (vedi mappa) a Sogliano Cavour, un piccolo (ma completo di tutte le principali attività commerciali) paese incluso tra i “Borghi Autentici d’Italia”, il B&B Casa Malù vi offre una vacanza di puro relax lontani dal trambusto e dalla vita frenetica della grande città ma a due passi dalle principali attrattive turistiche della zona; è l’ideale punto di partenza per scoprire questa fantastica terra. Potrete raggiungere comodamente e in poco tempo (in media circa 25 minuti) le principali località balneari come Gallipoli, Otranto, Porto Cesareo, S. M. di Leuca, mentre la sera non potrete mancare alle innumerevole sagre ed eventi tipici presenti nell’entroterra salentino (vedi eventi cliccando qui) o visitare città d’arte come Lecce, Galatina, ecc, o ancora partecipare alla famosa Notte della Taranta a Melpignano distante solo 8 km!

 >VERIFICA LA DISPONIBILITA DELLE CAMERE O PRENOTA – CLICCA QUI<

mappa

 

Perchè scegliere noi – I Venti

Il B&B Casa Malù trovandosi nell’entroterra salentino, in una posizione centrale quasi a pari distanza sia dalla costa ionica che da quella adriatica (raggiungibili entrambe in meno di mezz’ora), offre la possibilità di un’ampia scelta tra le innumerevoli località balneari, affinchè possiate visitare un posto diverso dall’altro per ogni giorno della vostra vacanza. La scelta della spiaggia può variare anche a seconda della direzione del vento. Questo non è poca cosa!! Infatti, sapere da dove soffia il vento può farvi capire quale costa scegliere per trovare un mare calmo e non rovinarvi le vacanze.

Ecco le spiagge consigliate in base al vento per avere più probabilità di trovare un mare calmo:

Se soffia la tramontana (vento del nord):

  • Sponda adriatica: Torre Sant’Andrea, spiaggia famosa per i suoi grandi faraglioni, Porto Badisco (litoranea Otranto-Leuca), Porto Miggiano, riparato nella sua bellissima insenatura.
  • Sponda ionica (consigliata): Pescoluse, la famosissima spiaggia di sabbia bianchissima meglio nota come Le Maldive del Salento (da evitare decisamente con lo scirocco), la Baia Verde (Gallipoli) con le sue lunghe spiagge note per il bel mare e per la movida salentina caratterizzata da feste e aperitivi in spiaggia, Porto Selvaggio, bellissimo parco naturale caratterizzato, oltre che dalla sua natura incontaminata, anche dal suo mare cristallino e infine Porto Cesareo e tutte le belle spiagge nelle sue vicinanze come Torre Lapillo Punta Prosciutto.

Se soffia lo scirocco (vento del sud):

  • Sponda adriatica (consigliata): Torre dell’Orso, con la sua spiaggia che si estende all’interno di una bellissima insenatura, Roca Vecchia famosa per la celebre Grotta della Poesia, una piscina naturale di enorme bellezza.
  • Sponda ionica: Lido Pizzo, nei pressi di Gallipoli, località scelta da molti Vip in vacanza nel Salento e Punta della Suina sempre nei pressi di Gallipoli.

Se soffia il ponente (vento dell’ovest):

  • Sponda adriatica: Spiagge di Alimini, con le sue estese spiagge attrezzate e un mare da favola; il Ciolo, famoso per il suo ponte a strapiombo sul mare e la sua grotta.

Se non siete esperti di venti, chiedeteci un consiglio, saremo lieti di indirizzarvi verso la costa più adatta, oppure, se siete in giro, chiedete a qualche anziano in uno dei tanti paesini del Salento, sarà felice di aiutarvi…..in fondo si sa: Salento: lu sule, lu mare, lu IENTU (Salento: il sole, il mare, il VENTO).

>VERIFICA LA DISPONIBILITA DELLE CAMERE O PRENOTA – CLICCA QUI<

 

Sogliano Cavour10258239_391539944339838_5614434759486278904_o

Sogliano Cavour (Sughiàna in griko, Sughiànu in dialetto salentino) è un comune italiano di 4.105 abitanti. Situato nell’entroterra della penisola salentina, a metà strada fra il mare Ionio e il mare Adriatico, dista 25 km dal capoluogo provinciale in direzione sud. All’inizio del XIX secolo insieme a Cutrofiano, Cursi, Cannole ed agli odierni comuni della Grecìa Salentina formava parte dei Decatría Choría (τα Δεκατρία Χωρία), cioè dei tredici paesi di Terra d’Otranto che conservavano la lingua e le tradizioni greche.
Secondo le interpretazioni di alcuni studiosi la nascita di Sogliano si fa risalire in epoca magno-greca oppure al periodo della dominazione bizantina. Un’antica leggenda tradizionale anticipa la sua origine alle popolazioni italiche che professavano il culto di Giano, il dio Bifronte, o del dio Sole (del quale compare il simbolo anche sullo stemma).
Di sicuro il casale ebbe origine durante il periodo magno-greco, risorse sotto l’Impero romano come granarium della vicina Soleto e dopo un periodo di decadenza si sviluppò con i monaci basiliani, giunti nel Salento dall’Oriente per sfuggire alla lotta iconoclasta. I basiliani diedero un forte impulso all’economia locale e crearono numerosi luoghi di culto (grotte, cripte, cenobi). In questo periodo il paese è denominato Sughiana.
Sogliano Cavour rientra tra i “Borghi Autentici d’Italia”.